Next Step. Oops!… we did it again

1 luglio 2010, 24 giugno 2011, 26 giugno 2012, 17 luglio 2013, 3 giugno 2014, 2 luglio 2015, 13 luglio 2016, 29 giugno 2017, 3 luglio 2018. All’apparenza sono soltanto date, ma chi fa parte del dipartimento sa che dietro a queste date c’è qualcosa di più.

Voglio cominciare con i numeri, perché come sapete sono la mia passione.

Nove anni, nove edizioni, due direttori, due dipartimenti, quindici lezioni plenarie, quattro tavole rotonde, un workshop, 256 poster, 221 presentazioni orali e oltre 2.300 partecipanti. Questo è il biglietto da visita di Next Step – La giovane ricerca avanza.

Ma cos’è Next Step? Per rispondere, prima di tutto, è necessario raccontarvi com’è nato questo evento. Nasce da un’idea di Giorgio Racagni e Monica DiLuca che nel 2010 erano rispettivamente direttore e vicedirettore dell’allora Dipartimento di Scienze Farmacologiche. Avevano una convinzione, quella che i giovani ricercatori fossero il nostro futuro e che su di loro si dovesse puntare e per questo hanno voluto metterli alla prova, delegando l’organizzazione della giornata del dipartimento proprio a loro, i giovani ricercatori non strutturati. E come sempre con l’onore arrivano anche gli oneri. Leggi tutto “Next Step. Oops!… we did it again”

L’inizio di un’avventura straordinaria

Gennaio 2018
Era il tardo pomeriggio del 9 gennaio, eravamo alle prese con i vari problemi legati alla gestione di un dipartimento articolato e complesso, ed ecco rimbalzare in rete la notizia che aspettavamo da giorni: ANVUR, l’Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca, pubblicava finalmente l’elenco dei 180 dipartimenti eccellenti delle università pubbliche ammessi ad un finanziamento straordinario per i successivi cinque anni. Stiamo parlando di un finanziamento di alcuni milioni di euro (tra i 5 e gli 8 milioni per struttura) per reclutare giovani ricercatori e docenti, per acquistare nuove attrezzature, per avviare progetti di alta formazione innovativi e di elevata qualificazione. Leggi tutto “L’inizio di un’avventura straordinaria”

La ricerca è anche cuore e ispirazione

Quest’anno festeggerò diciannove anni di onorata carriera presso il DiSFeB, praticamente metà della vita che ho vissuto, e posso dire con cognizione di causa che sono cresciuta umanamente e professionalmente respirando ricerca ovunque, anche soltanto attraversando i corridoi. Vi tranquillizzo subito, non sto scrivendo per raccontarvi la storia della mia vita – dal momento che annoierebbe anche me – ma perché ho trovato il coraggio di provare a spiegare cosa significa la parola ricerca per chi ricercatore non è.

Leggi tutto “La ricerca è anche cuore e ispirazione”

Il fiocchetto lilla: simbolo della lotta contro anoressia e bulimia

Ieri, 15 marzo, era la giornata nazionale del fiocchetto lilla, dedicata alla sensibilizzazione e alla lotta contro i disturbi del comportamento alimentare (DCA). La giornata è stata istituita nel 2012 da un papà, Stefano Tavilla, che nel 2011 perse la figlia Giulia per le conseguenze di un disturbo alimentare di cui soffriva da qualche anno.

Leggi tutto “Il fiocchetto lilla: simbolo della lotta contro anoressia e bulimia”

Il bianco, il bruno e il beige: mille gradazioni di tessuto adiposo

Quando parliamo di tessuto adiposo, o più familiarmente grasso, il pensiero va subito ai classici “rotolini” che non vogliono mai andare via. In realtà, il tessuto adiposo è molto più che un deposito di grasso. Non esiste, infatti, un solo tipo di tessuto adiposo. Ma andiamo per gradi… di colore.

Leggi tutto “Il bianco, il bruno e il beige: mille gradazioni di tessuto adiposo”

Tu lo conosci il farmaco?

Mercoledì 6 marzo si è tenuto presso l’aula magna della Statale l’incontro intitolato Tu lo conosci il Farmaco?  MOGLYNET: uno strumento europeo di formazione e ricerca per lo sviluppo del farmaco. A questo incontro hanno partecipato circa 800 studenti delle scuole superiori (licei scientifici e istituti tecnici). Una parte di questi era presente in aula magna mentre il resto ha potuto seguire il collegamento in streaming via web.

Leggi tutto “Tu lo conosci il farmaco?”

Il campus della Statale in Expo

Oggi desideriamo condividere con tutti voi uno dei traguardi a nostro avviso più significativi raggiunti dalla Statale negli ultimi anni: la costruzione di un nuovo campus universitario presso l’ex-area Expo di Rho Fiera che comprenderà anche dipartimenti di area biomedica.

Leggi tutto “Il campus della Statale in Expo”

Aggiornamenti sulla sindrome di Angelman

Il DiSFeB celebra la Giornata internazionale del cromosoma 15, con un seminario sulla Sindrome di Angelman (SA), malattia rara di origine genetica, caratterizzata da gravi ritardi cognitivi e motori.

Vogliamo ricordare che si definisce rara una malattia la cui incidenza è pari a 5 casi su 10.000 persone. Stiamo dunque parlando di malattie che pur essendo definite rare colpiscono numerosi malati: infatti, solo nel nostro paese, i malati rari sono 2 milioni di cui il 70 % sono bambini in età pediatrica.

Leggi tutto “Aggiornamenti sulla sindrome di Angelman”

Ciò che non siamo

In uno dei primi post di questa serie Ivano Eberini ha parlato del comunicare il fallimento. Vorrei continuare in quest’ambito ponendo l’accento su alcuni aspetti che mi sollecitano in modo particolare.

Formulare un’ipotesi e poi, attraverso prove/esperimenti, verificarla – o smentirla: chissà quante volte tutti abbiamo citato questa definizione del modo di procedere della scienza. Fa però parte dello spirito dei tempi che la seconda alternativa, quella della smentita, venga o trascurata o apertamente osteggiata.

Leggi tutto “Ciò che non siamo”

Partiamo da qui

Durante il periodo della mia candidatura come futuro direttore del nostro dipartimento, ho condiviso con tutti i colleghi il desiderio di iniziare a lavorare su un progetto di comunicazione che si rivolgesse ai cittadini, alla società civile, utile per condividere con loro le nostre attività di ricerca.

Chi ci legge avrà notato che negli ultimi anni stiamo assistendo a una significativa apertura del sistema della ricerca accademica verso il pubblico, che coincide anche con un accresciuto interesse dei cittadini per la ricerca scientifica, con particolare attenzione per quella biomedica e biotecnologica, che tanto significativamente sta cambiando la qualità e l’aspettativa della nostra vita.

Leggi tutto “Partiamo da qui”