Potenziale attività antitumorale delle HDL

Mi chiamo Eleonora Giorgio e sono una dottoranda al primo anno del corso di Scienze Farmacologiche Sperimentali e Cliniche all’Università degli Studi di Milano. Il cancro alla prostata è il tumore maggiormente diagnosticato negli uomini. L’opzione terapeutica d’elezione, ad oggi, è rappresentata dalla terapia di deprivazione degli androgeni (ADT) che causa la morte delle cellule tumorali androgeno-dipendenti. Tuttavia, queste cellule possono frequentemente evolvere verso un fenotipo androgeno-indipendente (CRPC), caratterizzato da un potenziale altamente proliferante, angiogenetico e metastatico. Poiché le opzioni terapeutiche per la CRPC sono limitate, è necessario individuare nuovi bersagli terapeutici.

Leggi tutto “Potenziale attività antitumorale delle HDL”

HDL – E’ solo questione di colesterolo?

Il tumore prostatico rappresenta a oggi, nei paesi occidentali, la seconda causa di morte per tumore nei soggetti di sesso maschile. La prostata è una ghiandola delle dimensioni di una noce, che con il passare degli anni può ingrossarsi fino a dare disturbi soprattutto di tipo urinario (ipertrofia). Questa ghiandola è sensibile all’azione degli ormoni, in particolare all’ormone maschile per eccellenza, il testosterone, che ne influenza la crescita.

Leggi tutto “HDL – E’ solo questione di colesterolo?”