Cannabis per le infiammazioni della cute

La canapa indiana (Cannabis sativa L.), nota anche come marijuana, è una pianta dalle innumerevoli proprietà, alcune delle quali impiegate in ambito farmacologico. La canapa iniziò ad essere coltivata in Asia e Medio Oriente grazie al suo impiego in campo tessile, mentre in Europa la sua coltivazione si diffuse intorno al XVIII secolo, con una produzione commerciale consistente. Per secoli la fibra di canapa è stata la materia prima per la produzione di carta, mentre in Italia ha avuto un ruolo fondamentale durante le repubbliche marinare per la fabbricazione di corde e vele per l’industria navale. Dalle coltivazioni di canapa si otteneva olio (dalla spremitura dei semi) e mangime per il bestiame.

Leggi tutto “Cannabis per le infiammazioni della cute”

Dalla pianta al preparato fitoterapico

La fitoterapia è la disciplina medica che consente un corretto uso a scopo preventivo o curativo di piante medicinali e loro derivati. Questa disciplina segue il medesimo approccio scientifico su cui si fonda la medicina e, in tempi recenti, è stata oggetto di un rinnovato interesse, nonostante i progressi raggiunti con i farmaci di sintesi chimica.

Leggi tutto “Dalla pianta al preparato fitoterapico”

Curarsi con le piante: il ruolo della ricerca scientifica

Per millenni le piante medicinali sono state una grande risorsa di agenti terapeutici ed ancora oggi molti farmaci derivano da prodotti di origine vegetale.  La disciplina che si occupa dello studio delle droghe vegetali e delle loro proprietà biologiche si chiama farmacognosia, il termine deriva dal greco φάρμακον = farmaco/veleno e γνῶσις = conoscenza.

Leggi tutto “Curarsi con le piante: il ruolo della ricerca scientifica”