Dalla pianta al preparato fitoterapico

La fitoterapia è la disciplina medica che consente un corretto uso a scopo preventivo o curativo di piante medicinali e loro derivati. Questa disciplina segue il medesimo approccio scientifico su cui si fonda la medicina e, in tempi recenti, è stata oggetto di un rinnovato interesse, nonostante i progressi raggiunti con i farmaci di sintesi chimica.

Leggi tutto “Dalla pianta al preparato fitoterapico”

Le molecole del metabolismo, messaggeri dell’adattamento, modulano la funzione del genoma

Come vi abbiamo accennato nei precedenti post, nel nostro laboratorio ci occupiamo di studiare la regolazione epigenetica del metabolismo in particolare nel contesto del tessuto adiposo. Abbiamo già detto che lo stile di vita e le abitudini alimentari possono modificare il livello di espressione dei geni andando proprio ad agire sulle proteine epigenetiche.

Leggi tutto “Le molecole del metabolismo, messaggeri dell’adattamento, modulano la funzione del genoma”

BACK TO FOOD: laboratorio di cucina per la riscoperta e il riavvicinamento al cibo

I disturbi del comportamento alimentare (DCA) sono curabili. Come abbiamo già avuto modo di raccontare in un post precedente, la guarigione da queste psicopatologie, largamente diffuse fra gli adolescenti, necessita di un sostegno psicologico accoppiato ad un approccio riabilitativo di riscoperta del proprio corpo e del cibo.

Leggi tutto “BACK TO FOOD: laboratorio di cucina per la riscoperta e il riavvicinamento al cibo”

Malattie cardiovascolari, risposta infiammatoria e immunitaria: una questione di… colesterolo

Molteplici evidenze derivanti dalla letteratura scientifica ci indicano chiaramente che, in parallelo all’aumento dei livelli di colesterolo nel sangue, un’alterazione della risposta immunitaria contribuisce alla progressione delle malattie cardiovascolari; di conseguenza, la comprensione dei meccanismi alla base di questo cortocircuito offre nuovi bersagli farmacologici per il trattamento dei pazienti affetti da tali patologie.

Leggi tutto “Malattie cardiovascolari, risposta infiammatoria e immunitaria: una questione di… colesterolo”

Sclerosi laterale amiotrofica e oligodendrociti

La sclerosi laterale amiotrofica (SLA) è una malattia neurodegenerativa progressiva dell’età adulta caratterizzata dalla perdita di motoneuroni: le cellule del cervello e del midollo spinale responsabili della contrazione della muscolatura volontaria. Questo comporta il fatto che i pazienti SLA mantengono intatte le capacità cognitive e sensoriali, mentre perdono gradualmente le funzioni motorie, arrivando alla completa incapacità di muoversi, parlare, deglutire e respirare.

Leggi tutto “Sclerosi laterale amiotrofica e oligodendrociti”

Cosa sono le prochineticine?

Vi ho recentemente parlato di un progetto finanziato da Fondazione Cariplo che mi ha permesso di studiare il ruolo del sistema delle prochineticine (PK) nello sviluppo di dolore neuropatico associato al trattamento con farmaci chemioterapici.

Leggi tutto “Cosa sono le prochineticine?”

Tossicologia in silico: una sfida che non possiamo perdere

L’ancora scarsa diffusione dei metodi in silico, a causa dell’alta specializzazione richiesta, ha fatto in modo che la percezione delle potenzialità e dei limiti degli approcci computazionali fosse approssimativa e poco accurata, anche tra gli scienziati che si occupano di ricerca biomedica in laboratorio.

Leggi tutto “Tossicologia in silico: una sfida che non possiamo perdere”

Valutare il rischio cardiovascolare nella popolazione: incontro tra beneficio per il paziente, per la popolazione e per la comunità scientifica

Le malattie cardiovascolari rappresentano oggi la principale causa di morbilità e mortalità nella popolazione italiana. La necessità di ottimizzare le risorse economiche pubbliche in campo sanitario e la spinta ad investire denaro pubblico per interventi che siano mirati ai soggetti che più ne beneficeranno sono argomenti di grande interesse sia dal punto di vista medico‐legale che dal punto di vista sociale.Al contempo, benché in ambito farmacologico siano stati raggiunti negli ultimi anni traguardi sempre più elevati, la ricerca (per sua stessa definizione) non può e non deve fermarsi. Abbiamo ancora molto da imparare per vivere meglio.

Leggi tutto “Valutare il rischio cardiovascolare nella popolazione: incontro tra beneficio per il paziente, per la popolazione e per la comunità scientifica”