Il ricordo degli allievi del Dipartimento di Scienze Farmacologiche e Biomolecolari e l’istituzione del “Premio alla ricerca Rodolfo Paoletti”

Rodolfo Paoletti nasce a Milano in una famiglia di medici. Il padre chirurgo assai abile, il fratello neurochirurgo di successo: di fatto obbligatoria quindi la Laurea in Medicina e Chirurgia, cui non segue però la consueta attività clinica. L’incontro con Emilio Trabucchi lo orienta infatti verso la ricerca. Dove? A Bethesda, da Bernard B. Brodie, allora numero uno della farmacologia nel mondo. Racconta Brodie: “Paoletti si mise ad estrarre con solventi il tessuto adiposo, trovando quantità rilevanti di noradrenalina, e cominciò a pensare alla regolazione adrenergica del tessuto adiposo”. 

Leggi tutto “Il ricordo degli allievi del Dipartimento di Scienze Farmacologiche e Biomolecolari e l’istituzione del “Premio alla ricerca Rodolfo Paoletti””

Il ruolo di JNK nella sindrome delle bambine dagli occhi belli

La sindrome di Rett è una malattia genetica rara del neurosviluppo che si presenta con un’incidenza pari a un caso ogni 10.000 nati. Nonostante questo, essa rappresenta la seconda causa di ritardo mentale nella popolazione femminile. Affligge, infatti, principalmente le donne, in quanto causata da mutazioni del gene MECP2 localizzato sul cromosoma X. Questo gene codifica per una proteina che si lega al DNA e influenza la trascrizione genica, ma al di fuori di questa attività, la reale portata della funzione MECP2 non è ancora del tutto chiara.

Leggi tutto “Il ruolo di JNK nella sindrome delle bambine dagli occhi belli”

Una giornata all’insegna dell’alimentazione… consapevole!

Nella giornata di Domenica 20 giugno Lucia Caffino, Francesca Mottarlini e Giorgia Targa, ricercatrici presso il Dipartimento di Scienze Farmacologiche e Biomolecolari, hanno partecipato alla 4a edizione del Festival Lambro in collaborazione con l’Associazione Nutrimente per promuovere una corretta informazione riguardo il tema dei Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA) e soprattutto per riflettere sul concetto di alimentazione consapevole.

Leggi tutto “Una giornata all’insegna dell’alimentazione… consapevole!”

Colesterolo buono (HDL) ed effetti cardiovascolari: non solo vasoprotezione

Mi chiamo Arianna e sono una dottoranda giunta ormai all’ultimo anno di dottorato in Scienze Farmacologiche Biomolecolari, Sperimentali e Cliniche. Durante il mio percorso ho avuto modo di approfondire la conoscenza delle lipoproteine in ambito cardiovascolare e, nello specifico, il laboratorio di cui faccio parte focalizza l’interesse di ricerca sulle lipoproteine ad alta densità, ovvero le HDL. Queste particelle svolgono una moltitudine di funzioni protettive nei confronti degli eventi cardiovascolari, che hanno contribuito alla loro denominazione comune di “colesterolo buono”. 

Leggi tutto “Colesterolo buono (HDL) ed effetti cardiovascolari: non solo vasoprotezione”

L’anoressia in una stanza

L’anno 2020 porta la firma del Covid-19, un virus che ha scosso la popolazione mondiale colpendo prepotentemente sia soggetti vulnerabili che non. La pandemia ha manifestato (e continua a farlo) conseguenze indubbiamente gravi, alcune visibili ed altre meno. Una delle conseguenze meno visibili, non strettamente legate alla sintomatologia dell’infezione virale, è l’effetto che una reclusione forzata imposta dai governi durante il lockdown per ridurre il contagio può avere su persone affette da disturbi del comportamento alimentare, in particolare su pazienti affette da anoressia nervosa (AN).

Leggi tutto “L’anoressia in una stanza”

Parkinson e levodopa: ricerca di nuovi target molecolari per combattere le discinesie motorie

La somministrazione di Levodopa (L-DOPA) è ancora oggi il trattamento d’elezione per il morbo di Parkinson, malattia neurodegenerativa estremamente comune che colpisce circa 1,2 milioni di europei.  Le manifestazioni cliniche che la contraddistinguono sono conseguenza della progressiva morte dei neuroni di un’area cerebrale chiamata sostanza nera: questa regione ha la funzione di rilasciare il neurotrasmettitore dopamina in un’altra area, lo striato, deputata in particolare al controllo dei movimenti.

Leggi tutto “Parkinson e levodopa: ricerca di nuovi target molecolari per combattere le discinesie motorie”