I fiori di Lonicera japonica: un viaggio tra oriente e occidente, dalla tradizione alla ricerca scientifica

La ricerca di ingredienti che entrino nella formulazione di nuovi prodotti naturali efficaci e sicuri per affrontare disturbi di vario tipo si rivolge spesso all’etnofarmacologia e all’etnomedicina. Dalle medicine tradizionali si possono infatti cogliere spunti interessanti, osservando piante e rimedi con uno sguardo che non si limiti a un singolo principio attivo o a una specifica azione, ma colga la complessità che ci tramandano le culture millenarie, che cerchiamo di tradurre e validare attraverso il moderno metodo scientifico.

Leggi tutto “I fiori di Lonicera japonica: un viaggio tra oriente e occidente, dalla tradizione alla ricerca scientifica”

Nuovi orizzonti per il trattamento della SLA: gli oligodendrociti e il recettore GPR17

Mi chiamo Stefano, sono laureato in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche all’Università degli Studi di Milano e attualmente sono dottorando al secondo anno in Scienze Farmacologiche Biomolecolari, Sperimentali e Cliniche. La mia attività di ricerca si sta concentrando sullo studio di strategie per poter potenziare le capacità riparative dei precursori degli oligodendrociti in alcuni modelli sperimentali di malattie neurodegenerative caratterizzate da demielinizzazione. Oggi vi parlo dei risultati di uno studio pilota, a cui ho partecipato, e che ha permesso di ottenere risultati promettenti su nuovi possibili approcci per il trattamento della sclerosi laterale amiotrofica (SLA).

Leggi tutto “Nuovi orizzonti per il trattamento della SLA: gli oligodendrociti e il recettore GPR17”

Le fragole per lo stomaco: tra poesia e scienza

La fragola è un frutto noto e apprezzato già dall’uomo preistorico, come testimoniato da alcuni reperti rinvenuti in zone montagnose e lacustri dell’Europa centro-occidentale. Il frutto, spesso presente sulle tavole dei Romani, era noto soprattutto durante le feste in onore di Adone, alla cui morte, come narra la leggenda di Ovidio, Venere, dea dell’amore, pianse copiose lacrime.. Queste ultime, giunte sulla terra, si trasformarono in piccoli e succosi frutti rossi, a forma di cuore: le fragole, appunto. 

Leggi tutto “Le fragole per lo stomaco: tra poesia e scienza”

Parkinson GBA-dipendente: di cosa si tratta?

L’osservazione e la descrizione clinica della malattia di Parkinson risalgono alla prima metà dell’800 a cura del neurologo James Parkinson. Si tratta di una patologia neurodegenerativa che porta alla progressiva degenerazione dei neuroni dopaminergici nella sostanza nera. La sostanza nera è un’area del nostro cervello che si occupa di regolare l’attività di altre aree, che a loro volta correggono gli schemi di movimento volontario e riflesso a livello inconscio. Quindi alterazioni di essa, nei pazienti si riflettono in alterazioni di tipo motorio come il mancato controllo sia dei movimenti volontari sia di quelli automatici, come per esempio il camminare

Leggi tutto “Parkinson GBA-dipendente: di cosa si tratta?”

La stenosi valvolare aortica: tra storia e nuove frontiere

Mi chiamo Donato e sono laureato in Biologia Applicata alla Ricerca Biomedica all’Università degli Studi di Milano. Dopo il conseguimento della laurea ho avuto la possibilità di continuare la mia attività nell’ Unità di Ricerca per lo studio delle patologie aortiche, valvolari e coronariche al Centro Cardiologico Monzino, sotto la supervisione di Paolo Poggio. Da Ottobre 2019 sono un dottorando in Scienze Farmacologiche Biomolecolari, Sperimentali e Cliniche e sto svolgendo le mie attività di ricerca presso il medesimo laboratorio, focalizzandomi sui meccanismi di calcificazione della valvola aortica. 

Leggi tutto “La stenosi valvolare aortica: tra storia e nuove frontiere”

Ambiente e mutazioni del DNA

Tutte le cellule sono costantemente soggette a stimoli di vario tipo provenienti dall’ambiente che le circonda, a cui sono in grado di rispondere attivando diversi vie fisiologiche. Il materiale genetico cellulare è continuamente soggetto a cambiamenti di struttura. Il passaggio da eucromatina, più condensata, a eterocromatina, meno condensata, guidato da fattori epigenetici, permette la trascrizione differenziale di geni nelle cellule di ogni organismo. Ogni cambiamento gioca un ruolo chiave anche nella risposta agli insulti tossici esterni. 

Leggi tutto “Ambiente e mutazioni del DNA”

Il ruolo dell’ippocampo nell’apprendimento del comportamento altruistico

mi ricordo quell’uomo
donò la sua mano
all’Altro che aspettava
e allora appresi cos’era la luce
chi ero io
il mondo in cui vivevo mi stava di fronte
(Flag, 2020)

Leggi tutto “Il ruolo dell’ippocampo nell’apprendimento del comportamento altruistico”

Il Machine Learning nella ricerca e nella pratica clinica

Mi chiamo Ornella, sono laureata in Biotecnologie Mediche e a ottobre ho intrapreso il mio percorso di dottorato in Scienze farmacologiche biomolecolari, sperimentali e cliniche del Dipartimento di Scienze Farmacologiche e Biomolecolari. La mia attività si svolge presso due differenti sedi lavorative: il Servizio di epidemiologia e farmacologia preventiva (SEFAP), diretto da Alberico L. Catapano e la Fondazione Bruno Kessler, che si trova a Trento.

Leggi tutto “Il Machine Learning nella ricerca e nella pratica clinica”

Meta-analisi: il vertice della piramide dell’evidenza scientifica

Sono Elena Olmastroni, dottoranda iscritta al secondo anno di Scienze Farmacologiche Biomolecolari, Sperimentali e Cliniche. Svolgo la mia attività di ricerca presso il Servizio di epidemiologia e farmacologia preventiva (SEFAP) dell’Università degli Studi di Milano dove, oltre che portare avanti il mio progetto di dottorato, mi occupo di epidemiologia, ovvero di studiare la distribuzione, la diffusione e la frequenza delle malattie e di altre condizioni di salute nella popolazione, attraverso la progettazione di indagini statistiche. Tra le varie mansioni, spesso mi sono occupata della conduzione di meta-analisi.

Leggi tutto “Meta-analisi: il vertice della piramide dell’evidenza scientifica”

Anoressia nervosa: storia di un bastone e una carota

Chi non ha mai sentito parlare del compromesso tra bastone e carota per ottenere qualcosa? 

Potrebbe sembrare riduttivo paragonare una malattia psichiatrica, quale è l’anoressia nervosa, a questa metafora, ma in realtà è proprio quello che accade quando si ha a che fare con un disturbo del comportamento alimentare come questo. 

Leggi tutto “Anoressia nervosa: storia di un bastone e una carota”