Dolore e Fragilità: un connubbio inseparabile?

La fragilità è la tendenza di alcuni materiali a deteriorarsi senza che vengano precedentemente deformati.

Tale definizione può essere estesa anche all’uomo, ed in particolare all’anziano. Ogni persona infatti è un soggetto complesso composto da varie dimensioni. Con l’invecchiamento si assiste ad una progressiva riduzione delle riserve funzionali che espongono l’individuo ad un’aumentata condizione di vulnerabilità, questo negli ultimi anni ha portato ad elaborare il concetto di fragilità.

Leggi tutto “Dolore e Fragilità: un connubbio inseparabile?”

La cura di sé: tra fitoterapia, nutraceutica e alimentazione

L’alimentazione ha un ruolo fondamentale per la salute del nostro organismo e sempre maggiori evidenze scientifiche dimostrano il suo ruolo preventivo nei confronti di diverse patologie. L’attività salutistica degli alimenti è associata al contenuto e alla funzionalità di diverse molecole (definite metaboliti secondari) che in associazione ad altri componenti nutrizionali favoriscono il mantenimento di un buono stato di salute. 

Leggi tutto “La cura di sé: tra fitoterapia, nutraceutica e alimentazione”

(In)to the bone: fino all’osso

Racconto di una storia

Clara: Ciao.
Ana: Eccoti finalmente, ti stavo aspettando. 
Clara: Non so cosa fare, non so da dove iniziare, ma so che devo. Devo?
Ana: Certo che devi, è il momento. Sono qui per te, parlami. 
Clara: Mamma mi dice che sono perfetta, ma non è vero, è una bugia, solo tu lo sei. Voglio diventare come te. Dimmi cosa fare
Ana: Tua madre non sa, non si deve permettere. Ti guido io, e sarai perfetta. Ascoltami!!

Leggi tutto “(In)to the bone: fino all’osso”

Solo il tempo guarisce tutte le ferite? Dall’alveare arriva un nuovo alleato

Si dice che il tempo guarisca tutte le ferite. Al di là della saggezza popolare, il tempo gioca sicuramente un ruolo fondamentale, ma esistono prodotti di origine naturale, ambito di studio della Farmacognosia, che possono aiutare a raggiungere più rapidamente una miglior guarigione. Uno di questi è la propoli.

Propoli: sostanza resinosa elaborata a partire da resine ed essudati vegetali mescolati con cere ed enzimi (immagine gentilmente concessa da 3Bee)
Leggi tutto “Solo il tempo guarisce tutte le ferite? Dall’alveare arriva un nuovo alleato”

Il tesoro nascosto negli scarti dei frantoi: da rifiuti a risorse

La produzione mondiale di olio d’oliva si presenta in costante espansione. L’olio d’oliva è fondamentale per l’economia di molti paesi del mediterraneo, e l’Italia occupa una posizione di prim’ordine nella produzione, esportazione e consumo di tale prodotto. Soddisfare la domanda mondiale, ottenendo allo stesso tempo un sistema di produzione sostenibile, è fondamentale per sostenere l’attività dei frantoi. 

Leggi tutto “Il tesoro nascosto negli scarti dei frantoi: da rifiuti a risorse”

La Filosofia di Ana: “…finché non vedi le tue splendide ossa.”

“Senti una voce che ti dice di farlo? Io sono la piccola voce… Io so tutto… Io sono la tua Ana”.

Cari lettori, mi chiamo Francesca Mottarlini, sono al primo anno di Dottorato in Scienze Farmacologiche Biomolecolari, Sperimentali e Cliniche presso il DiSFeB dell’Università degli Studi di Milano e sono qui per presentarvi Ana.

Leggi tutto “La Filosofia di Ana: “…finché non vedi le tue splendide ossa.””

Risultati della ricerca sul dolore neuropatico

Ciao a tutti, eccomi qui… manca poco alla fine di questo progetto ed i risultati ottenuti fino ad ora sono molto interessanti e meriterebbero di essere ulteriormente approfonditi ed inseriti in un contesto ancor più ampio. Tirando le somme, con questo studio abbiamo dimostrato che il sistema delle prochineticine, una famiglie di chemochine recentemente identificata, è coinvolta nello sviluppo di dolore neuropatico che si sviluppa in seguito al trattamento con farmaci chemioterapici.

Leggi tutto “Risultati della ricerca sul dolore neuropatico”

Il fuoco della neuroinfiammazione

I molteplici studi accumulati negli anni hanno permesso di capire che la degenerazione del sistema nervoso centrale che accompagna le malattie neurodegenerative e neurologiche ha una componente di tipo immunologico e infiammatorio. In un precedente post abbiamo già accennato all’importante contributo della risposta immunitaria sostenuta dalla microglia, le sentinelle del tessuto cerebrale che prontamente avvertono il pericolo di un danno e si attivano per reagire. Ad oggi, il quadro che si sta delineando sempre più chiaramente indica che questa risposta è fondamentale per la riparazione cerebrale, ma con la malattia tende a sregolarsi, contribuendo a quella che viene definita neuroinfiammazione cronica, che è nociva per il sistema nervoso centrale.

Leggi tutto “Il fuoco della neuroinfiammazione”

Progetto BAT-NAN (BATteri e NANogocce): nanoparticelle, ossigeno e antibiotici, il “superfarmaco” per sconfiggere le infezioni

Le ferite sono un’interruzione di tutti gli strati che compongono la pelle, la barriera per eccellenza nei confronti di agenti provenienti dall’ambiente circostante. Alcuni fattori quali l’invecchiamento, il diabete o l’obesità possono rallentare e ostacolare il normale processo di guarigione, favorendo la cronicizzazione delle ferite.

Leggi tutto “Progetto BAT-NAN (BATteri e NANogocce): nanoparticelle, ossigeno e antibiotici, il “superfarmaco” per sconfiggere le infezioni”

Apolipoproteina E, una proteina coinvolta nella regolazione del colesterolo e della risposta immunitaria

Sebbene il colesterolo e la risposta immunitaria possano sembrare elementi indipendenti, il primo coinvolto nelle malattie cardiovascolari e la seconda nelle malattie infettive o autoimmunitarie, la ricerca scientifica in questi campi ci fornisce invece evidenza di una loro stretta relazione. Se da un lato l’eccesso di colesterolo promuove la formazione della placca aterosclerotica e genera una risposta infiammatoria ed immunitaria, dall’altro pazienti affetti da malattie autoimmunitarie presentano un aumentato rischio cardiovascolare.

Leggi tutto “Apolipoproteina E, una proteina coinvolta nella regolazione del colesterolo e della risposta immunitaria”