Ma lo sapevate che l’esercizio fisico è potente come un farmaco?

La letteratura scientifica vent’anni fa iniziava a proporre l’esercizio fisico come strumento terapeutico, dieci anni fa affermava che è una reale terapia ed  oggi lo propone come  uno strumento i cui benefici vanno oltre il suo utilizzo terapeutico, sottolineando il suo fondamentale ruolo come strumento di benessere, tanto che la cardiorespiratoy fitness (massima capacità di esercizio espressa come consumo di ossigeno massimale misurato con un test cardiopolmonare, in poche parole il livello di allenamento cardiorespiratorio) è proposta come  il migliore predittore di stato di salute. Leggi tutto “Ma lo sapevate che l’esercizio fisico è potente come un farmaco?”

L’inizio di un’avventura straordinaria

Gennaio 2018
Era il tardo pomeriggio del 9 gennaio, eravamo alle prese con i vari problemi legati alla gestione di un dipartimento articolato e complesso, ed ecco rimbalzare in rete la notizia che aspettavamo da giorni: ANVUR, l’Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca, pubblicava finalmente l’elenco dei 180 dipartimenti eccellenti delle università pubbliche ammessi ad un finanziamento straordinario per i successivi cinque anni. Stiamo parlando di un finanziamento di alcuni milioni di euro (tra i 5 e gli 8 milioni per struttura) per reclutare giovani ricercatori e docenti, per acquistare nuove attrezzature, per avviare progetti di alta formazione innovativi e di elevata qualificazione. Leggi tutto “L’inizio di un’avventura straordinaria”

Intervista doppia: novità in tema di interazioni tra anticoagulanti orali diretti e altri farmaci

I farmaci anticoagulanti orali diretti hanno numerose interazioni con altri farmaci, che devono essere attentamente considerate durante la prescrizione della terapia.

In questo breve video, costruito come un’originale intervista doppia, il direttore del DiSFeB, Alberto Corsini, si confronta con Giuseppe Boriani, cardiologo dell’Università di Modena e Reggio Emilia.

 

Una settimana da bio: ricetta per un evento gustoso

Prendi una docente di biologia molecolare con la voglia di provare a costruire un’esperienza nuova e venti studenti tra i più motivati della scuola secondaria dell’area milanese.

Òspitali al BioMeTra, uno dei dipartimenti biomedici de La Statale di Milano, e offri loro lezioni, seminari in aula e l’accesso ai laboratori di ricerca, con la possibilità di condurre in prima persona un progetto sperimentale, attraverso l’utilizzo di tecniche quali purificazione e elettroforesi di DNA e proteine, western blot, PCR e immunofluorescenza.

Leggi tutto “Una settimana da bio: ricetta per un evento gustoso”

Un nuovo ospite: BioMeTra

Con questo post domenicale inauguriamo una collaborazione importante con un altro dipartimento di area biomedica del nostro Ateneo: il Dipartimento di Biotecnologie Mediche e Medicina Traslazionale, che amichevolmente chiameremo BioMeTra, come abbiamo fatto con il DiSFeB.

Leggi tutto “Un nuovo ospite: BioMeTra”

Sport e cervello, un legame di mutuo vantaggio?

Alle quotidiane discussioni tra genitori e figli che vedono i genitori schierati nel pensare che il tempo speso sui libri faccia meglio al cervello di quello passato sui campi di calcio o in piscina e che lo sport, specie se agonistico, non costituisca che una grande perdita di tempo, si contrappone un crescente numero di studi che dimostrano che i ragazzi bene allenati, soprattutto in sport aerobici, rispondo meglio ai test standard per le funzioni mnemoniche e di apprendimento, che giovani velocisti danno prestazioni migliori di coloro poco allenati al movimento in test di intelligenza e cultura e, infine, che i ragazzi che fanno regolarmente esercizio vanno meglio in matematica.

Leggi tutto “Sport e cervello, un legame di mutuo vantaggio?”