Una giornata all’insegna dell’alimentazione… consapevole!

Nella giornata di Domenica 20 giugno Lucia Caffino, Francesca Mottarlini e Giorgia Targa, ricercatrici presso il Dipartimento di Scienze Farmacologiche e Biomolecolari, hanno partecipato alla 4a edizione del Festival Lambro in collaborazione con l’Associazione Nutrimente per promuovere una corretta informazione riguardo il tema dei Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA) e soprattutto per riflettere sul concetto di alimentazione consapevole.

Come abbiamo già avuto modo di raccontare in un post precedente, i DCA sono curabili: la guarigione da queste psicopatologie, largamente diffuse fra gli adolescenti, necessita di un sostegno psicologico accoppiato ad un approccio riabilitativo di riscoperta del proprio corpo e del cibo. In questo ambito, la nostra collaborazione con Nutrimente nasce da un progetto finanziato da Fondazione Cariplo, con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla tematica dei disturbi del comportamento alimentare unendo le nostre conoscenze scientifiche con le attività di sostegno delle pazienti che soffrono di DCA e dei loro famigliari. L’associazione Nutrimente è una Onlus che si occupa della prevenzione e della cura dei DCA. Questa associazione nasce nel 2013 mossa dall’esigenza di medici, dietisti, psicologi e psicoterapeuti di ampliare il proprio raggio d’azione oltre alla realtà clinica più legata al trattamento, per spostarli verso una realtà di prevenzione, allo scopo di favorire l’individuazione precoce dei casi.

Durante il Festival Lambro 2021, giornata in cui protagoniste sono state le associazioni sportive, ludico – culturali e di interesse sociale con sede territoriale presso il Municipio 3 di Milano, le psicologhe di Nutrimente hanno proposto un’attività pratica chiamata mindfull eating, ovvero alimentazione consapevole. Lo scopo di questa attività è stato avvicinare i partecipanti all’evento ad un modo di nutrirsi più completo, sfruttando non solo il gusto, ma tutti e 5 i sensi. Anche noi, avendo preso parte all’attività, ci siamo rese conto di aver riflettuto sul rapporto corpo e alimentazione e in particolare di aver imparato un nuovo modo di approcciarci al cibo, più profondo e sì… più consapevole! Il mindfull eating insegna quanto il nutrirsi sia un’azione completa a 360°, che non deve essere effettuata per il semplice bisogno fisico di mangiare, ma con la consapevolezza che tutti e 5 i sensi tatto, vista, olfatto, gusto… e in alcuni casi anche l’udito sono coinvolti in questa azione! Questa attività ha lo scopo di portare coloro che soffrono di DCA a conoscere nuovamente il cibo e a riscoprirlo nella sua totalità ed importanza. 

L’aspetto interessante di questo approccio è che una sana e consapevole alimentazione è una modalità di entrare in rapporto con il cibo importante anche per coloro che non soffrono di alcun disturbo. Infatti, istruirsi ad un’alimentazione consapevole non significa diventare professionisti della nutrizione, ma semplicemente permette a tutti noi di prendere coscienza di quello che stiamo mangiando, rendendoci informati di fronte a tutti quegli approcci di alimentazione scorretta che ad oggi stanno dilagando nella nostra società.

Vi invitiamo a partecipare con noi a questa interessante esperienza durante la seconda giornata del Festival Lambro 2021 che si terrà a settembre sempre presso il Parco Lambro (MI).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.