Antipsicotici di seconda generazione (SGA) in pazienti pediatrici e conseguenze sulla sindrome metabolica

L’uso degli antipsicotici di seconda generazione (SGA) in pazienti pediatrici affetti da patologie quali disturbi dello spettro autistico, disturbo del comportamento, psicosi e disturbo da deficit di attenzione/iperattività (Attention Deficit Hyperactivity Disorder, ADHD), è aumentato negli ultimi anni. Aumento di peso, dislipidemia, diabete mellito e sindrome metabolica sono comuni reazioni avverse alla terapia con tali farmaci.

Leggi tutto “Antipsicotici di seconda generazione (SGA) in pazienti pediatrici e conseguenze sulla sindrome metabolica”

Le vescicole extracellulari e le componenti dell’aterosclerosi

Ciao a tutti, mi chiamo Maria Francesca Greco e sono al primo anno di dottorato in Scienze Farmacologiche Biomolecolari, Sperimentali e Cliniche presso l’Università degli Studi di Milano. I principali obiettivi del mio progetto di ricerca sono quello di valutare il ruolo delle vescicole extracellulari nel contesto dell’aterosclerosi e come la proteina PCSK9 (proproteina convertasi subtilisina/kexina di tipo 9) possa influenzare le proprietà di tali vescicole. 

Leggi tutto “Le vescicole extracellulari e le componenti dell’aterosclerosi”

Vaccini ad mRNA

L’infezione da coronavirus SARS-CoV2 ha tracciato durante l’intero corso del 2020 una pandemia che non ha risparmiato nessuno dei continenti, causando la morte di oltre 1,6 milioni di persone (Dicembre 2020) in tutto il mondo e segnando una grave crisi socio-sanitaria in grado di mettere a dura prova le più grandi economie mondiali. 

Leggi tutto “Vaccini ad mRNA”

Polveri sottili e salute: tra Covid-19 ed eventi cardiovascolari

Le polveri sottili, definite anche particolato atmosferico (in inglese Particulate Matter, PM), sono costituite da particelle solide e liquide disperse nell’aria, che possono avere dimensione, composizione e origine molto eterogenee. Le dimensioni rappresentano anche il modo più semplice per classificare il PM. Si distinguono tre categorie: PM10, particelle con diametro aerodinamico minore di 10 µm, PM2.5, minore di 2,5 µm, e PM1, minore di 1 µm. Nel 2016 sono stati definiti dei valori soglia di allarme, ancora attuali, da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità per monitorare la situazione a livello mondiale. I valori medi annuali di PM10 non dovrebbero superare i 20 µg/m3 e i valori di PM2.5 i 10 µg/m3. Per quanto riguarda i valori giornalieri si parla di 50 µg/m3 per il PM10 e 25 µg/m3 per il PM2.5. Al momento, più del 50% della popolazione mondiale vive in città con un livello di inquinamento atmosferico che supera queste soglie. 

Leggi tutto “Polveri sottili e salute: tra Covid-19 ed eventi cardiovascolari”