Verso la nutrizione personalizzata: una sfida per il futuro

Migliaia di diete, una diversa dall’altra, consigli nutrizionali a non finire, alimenti sì e alimenti no. Frutti e ortaggi di tutti i tipi a turno protagonisti delle copertine di riviste di ogni tipo. Infine, numerosi programmi televisivi e sul web dedicati alla cucina.

Alimentazione e nutrizione (due concetti paralleli e diversi tra loro) sono da tempo al centro dell’attenzione, dato che sono ovviamente un’esperienza comune a tutti e anche perché da esse può dipendere una buona salute nel corso del tempo.

La nutrizione è dunque diventata la regina della comunicazione, ma ciò, proprio perché tante voci contrastanti si sovrappongono, spesso contribuisce a creare confusione nei cittadini e talvolta anche tra i professionisti della salute, come il medico e il farmacista.

Proprio con l’obiettivo di fare ordine e chiarezza in questo campo, nel 2016 la Fondazione Lorenzini ha organizzato a Venezia l’incontro Improving Nutritional Guidelines For Sustainable Health Policies, nel corso del quale i principali esperti a livello mondiale hanno messo a fuoco importanti temi critici, quali sostenibilità, linee guida nutrizionali, nutrizione personalizzata e comunicazione in campo nutrizionale.

Sulla base di questi concetti sviluppati dagli esperti, il 25 maggio 2018 il nostro dipartimento e la Fondazione Lorenzini organizzano un incontro per comunicare gli aspetti chiave in campo nutrizionale emersi nel precedente summit internazionale e le relative possibilità di applicazione pratica.

Si tratta di un modo concreto per scambiare conoscenza e informazioni pratiche tra il mondo della ricerca scientifica e i professionisti (medici, farmacisti, dietisti, biologi), che quotidianamente durante il proprio lavoro si confrontano con le necessità nutrizionali dei cittadini.

L’evento toccherà tutti gli aspetti cruciali dell’argomento. Si parlerà di linee guida nutrizionali e di come conciliarle con la nutrizione personalizzata e delle problematiche della ricerca scientifica in campo nutrizionale. Un altro tema che sarà trattato è l’importanza di una corretta nutrizione nei primi 1000 giorni di vita (dal concepimento fino ai due anni di età), in modo che la persona, sin dai primi momenti di vita, possa sviluppare una corretta programmazione metabolica e quindi ridurre il rischio di sviluppare, nella vita adulta, gravi malattie cardiovascolari, metaboliche, tumorali e neurodegenerative. Altri argomenti importanti che saranno discussi sono il ruolo del microbiota intestinale (cioè la flora batterica presente nell’intestino) nella salute umana e le difficoltà nel comunicare al pubblico le informazioni nutrizionali.

Maggiori informazioni le trovi qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.