Il campus della Statale in Expo

Oggi desideriamo condividere con tutti voi uno dei traguardi a nostro avviso più significativi raggiunti dalla Statale negli ultimi anni: la costruzione di un nuovo campus universitario presso l’ex-area Expo di Rho Fiera che comprenderà anche dipartimenti di area biomedica.

Questo è un progetto in cui i nostri dipartimenti, DiSFeB e BIOMETRA, hanno creduto e che quindi hanno sostenuto fin dalla sua prima presentazione in forma embrionale.

Ci piace fermarci a immaginare come sarà il nostro campus: è una attività che gli uomini fanno a proposito di tutti i progetti importanti della vita; succede anche con i figli: ci piace immaginarli adulti e pensare per loro a opportunità per noi irraggiungibili.

Il campus lo prefiguriamo come uno strumento prezioso, che ci permetterà di crescere insieme e di formare nuovi professionisti della ricerca operanti in tutti gli ambiti biomedici che caratterizzano le attività dei nostri dipartimenti.

Non sarà soltanto la ricerca a beneficiare di un ambiente nuovo, unico e fortemente interdisciplinare, bensì anche la didattica, che attraverso una profonda revisione diventerà sempre più innovativa e interattiva.

Grazie a una razionalizzazione degli ambienti di lavoro e alla condivisione degli spazi, nonché all’acquisizione di strumentazione innovativa e in continuo aggiornamento, avremo modo di sviluppare un maggior numero di collaborazioni sia all’interno del nostro ateneo sia con le organizzazioni esterne.

Questo progetto richiede un investimento pubblico significativo e per questo motivo sentiamo un forte senso di responsabilità nella realizzazione del primo campus della Statale. Durante le prossime fasi, sarà quindi nostra cura porre particolare attenzione alla condivisione di informazioni con i non addetti ai lavori.

Il nostro più sentito ringraziamento va a chi si è fatto promotore e primo grande sostenitore di questo progetto, il rettore Gianluca Vago, e a tutta la governance del nostro ateneo, che ha lavorato assiduamente per il raggiungimento di questo successo, con uno spirito di costante condivisione e collaborazione.

Alberto Corsini, direttore DiSFeB
Paola Viani, direttore BioMeTra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.