Ambiente e mutazioni del DNA

Tutte le cellule sono costantemente soggette a stimoli di vario tipo provenienti dall’ambiente che le circonda, a cui sono in grado di rispondere attivando diversi vie fisiologiche. Il materiale genetico cellulare è continuamente soggetto a cambiamenti di struttura. Il passaggio da eucromatina, più condensata, a eterocromatina, meno condensata, guidato da fattori epigenetici, permette la trascrizione differenziale di geni nelle cellule di ogni organismo. Ogni cambiamento gioca un ruolo chiave anche nella risposta agli insulti tossici esterni. 

Leggi tutto “Ambiente e mutazioni del DNA”

Nuovo coronavirus e vecchi rimedi: la clorochina?

Come si cura COVID-19? Probabilmente è una domanda che molti di noi si sono posti nelle ultime settimane e nonostante nessun trattamento specifico sia ancora stato ufficialmente approvato, numerose terapie sono attualmente in fase di studio. Una di queste è la clorochina, una sostanza la cui storia rappresenta una bella lezione del ruolo della Farmacognosia nella scoperta di nuovi agenti terapeutici. Cerchiamo allora di fare chiarezza e analizziamo falsi miti e reali potenzialità del revival di un vecchio farmaco.

Leggi tutto “Nuovo coronavirus e vecchi rimedi: la clorochina?”

Il ruolo dell’ippocampo nell’apprendimento del comportamento altruistico

mi ricordo quell’uomo
donò la sua mano
all’Altro che aspettava
e allora appresi cos’era la luce
chi ero io
il mondo in cui vivevo mi stava di fronte
(Flag, 2020)

Leggi tutto “Il ruolo dell’ippocampo nell’apprendimento del comportamento altruistico”

Il Machine Learning nella ricerca e nella pratica clinica

Mi chiamo Ornella, sono laureata in Biotecnologie Mediche e a ottobre ho intrapreso il mio percorso di dottorato in Scienze farmacologiche biomolecolari, sperimentali e cliniche del Dipartimento di Scienze Farmacologiche e Biomolecolari. La mia attività si svolge presso due differenti sedi lavorative: il Servizio di epidemiologia e farmacologia preventiva (SEFAP), diretto da Alberico L. Catapano e la Fondazione Bruno Kessler, che si trova a Trento.

Leggi tutto “Il Machine Learning nella ricerca e nella pratica clinica”

Meta-analisi: il vertice della piramide dell’evidenza scientifica

Sono Elena Olmastroni, dottoranda iscritta al secondo anno di Scienze Farmacologiche Biomolecolari, Sperimentali e Cliniche. Svolgo la mia attività di ricerca presso il Servizio di epidemiologia e farmacologia preventiva (SEFAP) dell’Università degli Studi di Milano dove, oltre che portare avanti il mio progetto di dottorato, mi occupo di epidemiologia, ovvero di studiare la distribuzione, la diffusione e la frequenza delle malattie e di altre condizioni di salute nella popolazione, attraverso la progettazione di indagini statistiche. Tra le varie mansioni, spesso mi sono occupata della conduzione di meta-analisi.

Leggi tutto “Meta-analisi: il vertice della piramide dell’evidenza scientifica”

Anoressia nervosa: storia di un bastone e una carota

Chi non ha mai sentito parlare del compromesso tra bastone e carota per ottenere qualcosa? 

Potrebbe sembrare riduttivo paragonare una malattia psichiatrica, quale è l’anoressia nervosa, a questa metafora, ma in realtà è proprio quello che accade quando si ha a che fare con un disturbo del comportamento alimentare come questo. 

Leggi tutto “Anoressia nervosa: storia di un bastone e una carota”

La comunicazione intercellulare

La comunicazione ha sempre rappresentato uno degli aspetti più salienti e importanti della vita. Basti pensare che ognuno di noi, ogni giorno, comunica decine e decine di informazioni attraverso sistemi naturali, analogici e digitali; anche io, in questo preciso istante, sto comunicando con chi si cimenterà nella lettura di questo piccolo contributo scientifico.

Leggi tutto “La comunicazione intercellulare”

Malattie rare: un tool farmacologico fondamentale per lo studio delle patologie più diffuse

Il termine “malattia rara” fa riferimento ad un patologia, in genere trasmessa su base genetica, che affligge una piccola parte della popolazione. Secondo le stime del 2019 del Ministero della Salute, le malattie rare ad oggi conosciute sono circa 8000, di cui l’80% è di origine genetica; a livello europeo, ne è colpito circa il 6-7% della popolazione, ossia da 27 a 36 milioni di persone. 

Leggi tutto “Malattie rare: un tool farmacologico fondamentale per lo studio delle patologie più diffuse”

La molecola della felicità

Isolata per la prima volta a Pavia nel 1935 da Vittorio Erspamer, la serotonina è una molecola largamente diffusa nel nostro organismo, capace di svolgere la sua azione sia nel sistema nervoso centrale sia a livello periferico. 

Leggi tutto “La molecola della felicità”

La diagnosi dell’ipercolesterolemia familiare (FH)

Buongiorno a tutti, mi chiamo Asiyat Alieva. Dopo la laurea in Medicina in Russia, mi sono specializzata in cardiologia e lo scorso anno ho deciso di iniziare il corso di dottorato in Scienze Farmacologiche Biomolecolari, Sperimentali e Cliniche in Italia. Attualmente svolgo la mia attività di ricerca nel gruppo guidato da Alberico L. Catapano, nel Dipartimento di Scienze Farmacologiche e Biomolecolari, dell’Università degli Studi di Milano. 

Leggi tutto “La diagnosi dell’ipercolesterolemia familiare (FH)”